Contenuto principale

 

Lo scorso ottobre, la Regione Lombardia ha approvato una serie di misure rivolte ai cittadini lombardi in condizione  di difficoltà economica. L’insieme dei provvedimenti, denominato “Reddito di Autonomia”, promuove la  sperimentazione di cinque specifiche misure:

 

  

 BONUS FAMIGLIA

Entrato in vigore il 1 maggio 2016 ha lo scopo di sostenere le famiglie in condizioni di vulnerabilità socioeconomica, determinata da condizioni quali: reddito, problematiche sociali, abitative, lavorative, sanitarie. Le risorse stanziate per la misura ammontano a 15 milioni di euro ripartiti tra le ATS (Agenzie di tutela della salute) sulla base di specifici criteri.

Destinatari
Persone che rispondono ai seguenti requisiti:

  • essere in stato di gravidanza ( o avere compagna in stato di gravidanza) o avere adottato un figlio;
  • essere residente in Lombardia;
  • che almeno uno dei due genitori sia residente in Lombardia da 5 anni continuativi;
  • indicatore ISEE di riferimento uguale o inferiore a € 20.000,00 ( in caso non si disponga dell’ISEE è possibile presentare la domanda con la DSU (dichiarazione sostitutiva unica);

Disporre della scheda di vulnerabilità rilasciata al richiedente da parte dei Servizi Sociali del Comune di residenza o da parte di un CAV (Centro di Aiuto alla Vita).

Per presentare la domanda
Occorre avere a disposizione i seguenti documenti da allegare in formato elettronico:

  • ISEE ordinario o ISEE corrente, in corso di validità o in attesa dell'ISEE la Dichiarazione Sostitutiva Unica – DSU;
  • scheda relativa alle condizioni di vulnerabilità socio/economica rilasciato dai servizi sociali del Comune di Residenza o dal Cav (Centro di aiuto alla Vita);
  • certificato medico rilasciato da medico ginecologo riportante la data presunta del parto con data non antecedente a trenta giorni;
  • sentenza di adozione del minore/decreto di collocamento del minore in famiglia con data non antecedente al 1 maggio 2016 o notifica della sentenza di adozione o notifica del decreto di collocamento in famiglia
  • è necessario che il richiedente sia titolare o contitolare di conto corrente postale/bancario a lui/lei intestato. Tale condizioni è requisito essenziale e non superabile per l’accesso a questa misura.


La domanda per avere diritto al contributo è presentata compilata in ogni sua parte, stampata, sottoscritta dal richiedente, deve essere caricata sul sistema.

  • da qualsiasi computer compilando il form presente in questo link:www.siage.regione.lombardia.it (A conferma del corretto inserimento il richiedente riceverà una mail con i riferimenti utili del soggetto competente per l'istruttoria (consultorio);
  • a partire dal 1 giugno 2016;
  • direttamente dall’interessato;
  • inviata telematicamente all’ATS ( Agenzia di Tutela della Salute) competente territorialmente in base alla residenza anagrafica del richiedente;
  • nel caso in cui la richiedente sia minorenne, la domanda deve essere sottoscritta da chi esercita la responsabilità genitoriale.


Valore del contributo

€ 150,00 al mese, da 6 mesi prima della nascita a 6 mesi dopo, fino ad un massimo di € 1.800,00 liquidati in due tranche:

  • € 900,00 entro 15 giorni dalla sottoscrizione del progetto personalizzato;
  • € 900,00 a seguito alla presentazione del certificato di nascita, che deve avvenire entro un mese dalla nascita, pena decadenza dal diritto al restante contributo.

Informazioni
Sito http://www.regione.lombardia.it
Call Center n. 800.318.318 (da lunedì a venerdì 8.00-21.00 - sabato 8.00-20.00)
Uffici territoriali - sportello di Spazio Regione (da lunedì a giovedì 9.00-12.30 e 14.30-16.30, venerdì 9.00-12.30)
 
Informazioni e assistenza relative all'applicativo informatico
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 Numero verde 800 131151 (da lunedì a sabato dalle ore 8.00 alle 20.00)

 

Modalità di erogazione e riscossione del contributo

Le domande per il Bonus Famiglia, presentate direttamente dal cittadino  con modalità online tramite la piattaforma regionale Siage, saranno ammesse al finanziamento dopo apposita istruttoria e verifica dei requisiti svolta da parte dell’ATS Brianza.

Per avere informazioni sullo stato di avanzamento della pratica e sul pagamento dei contributi del Bonus Famiglia, i richiedenti possono rivolgersi agli operatori del Dipartimento ASSI dell’ATS Brianza:

dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 ai seguenti numeri telefonici:

 

sede di Monza: 039/2384962

sede di Lecco: 0341/482379

 

oppure scrivere alla casella di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

NIDI GRATIS

Questa misura ha lo scopo di azzerare la retta pagata dalla famiglia per i nidi pubblici o per i posti in nidi privati convenzionati con il pubblico, ad integrazione dell'abbattimento già riconosciuto dai Comuni. 

Destinatari:
Persone che rispondono ai seguenti requisiti:

  • famiglie con minori da 3 a 36 mesi
  • indicatore ISEE di riferimento uguale o inferiore a 20.000 euro
  • residenza in Lombardia per entrambi i genitori di cui almeno uno residente da 5 anni continuativi.
  • i genitori devono lavorare o fruire di percorsi di politica attiva del lavoro (es. Dote Unica Lavoro o Garanzia Giovani). 

Decorrenza: da maggio 2016.

Per presentare la domanda
Rivolgersi al  Comune di riferimento, purché questo abbia aderito all'iniziativa.

Per approfondimenti
Visita il sito della Direzione Reddito di Autonomia

 

VOUCHER AUTONOMIA

Consiste in voucher del valore di 400,00 € al mese per 12 mesi.

Destinatari
Persone che rispondono ai seguenti requisiti:

  • anziani, di età superiore a 75 anni con compromissione funzionale lieve;
  • persone con disabilità intellettiva o con esiti da traumi o patologie invalidanti di età superiore a 16 anni;
  • indicatore ISEE di riferimento uguale o inferiore a 20.000,00 €. 

Decorrenza
Nel mese di giugno 2016 verranno emanati appositi bandi.

 


PROGETTO INSERIMENTO LAVORATIVO

E’ rivolto alle persone disoccupate, consiste nell’erogazione di una somma, fino ad un massimo di 1.800,00 € in 6 mesi, a titolo di indennità di partecipazione, per la fruizione di servizi di politica attiva di orientamento, accompagnamento e formazione previsti da Dote Unica Lavoro. 

Destinatari
Persone che rispondono ai seguenti requisiti:

  • disoccupati da più di 36 mesi, non percettori di alcuna integrazione al reddito, che partecipano al percorso di Dote Unica Lavoro;
  • indicatore ISEE di riferimento uguale o inferiore a 20.000 euro. 

Modalità di accesso
Attraverso gli Operatori accreditati, a seguito dell'attivazione della misura di politica attiva di orientamento, accompagnamento e formazione denominata "Dote Unica Lavoro".

Per approfondimenti
Visita il sito della Direzione Istruzione, Formazione e Lavoro.

 


ESENZIONE SUPER TICKET sulle prestazioni sanitarie di specialistica ambulatoriale

Destinatari
Persone che rispondono ai seguenti requisiti:

  • reddito familiare annuo lordo fino a 18.000,00 €.

Decorrenza
Avviata a ottobre 2015 prosegue per tutto il 2016. 

Modalità di accesso
Autocertificazione del reddito, per sé e per i familiari a carico, presso l'ATS di competenza territoriale che rilascerà l'attestazione di esenzione (codice di esenzione E15).

Per approfondimenti
Visita il sito della Direzione Welfare della Regione Lombardia

 

Regolamento per la concessione ai cittadini di contributi, sussidi economici e per l'accesso agevolato alle prestazioni socio-assistenziali