Contenuto principale

Pubblichiamo questa foto relativa ad un controllo di questa settimana, per ricordare a tutti i cittadini che è obbligatorio raccogliere gli escrementi dei propri cani.
L'affetto per il proprio cane comincia dalla raccolta dei suoi escrementi, un gesto semplice ed educato. Possedere un cane è una scelta affettiva, uno scambio reciproco tra padrone e animale che rende migliore la vita di entrambi. Purtroppo, se non vengono raccolti gli escrementi del proprio amico a quattro zampe, non solo si provoca degrado, ma si attira sui cani l'antipatia e la reazione negativa di tanti altri cittadini. Inoltre, un territorio disseminato di escrementi mette in pericolo la salute delle persone e dei cani stessi. E per le persone non c'è solo il fastidio di pestarli: c'è anche il rischio di scivolare e farsi male, un pericolo soprattutto per gli anziani.

La raccolta delle deiezioni dei cani è una questione di civiltà.

Ricordiamo che la normativa attuale obbliga i conduttori di cani ad essere muniti di appositi sacchetti ed a provvedere alla raccolta degli escrementi animali dal suolo pubblico e prevede sanzioni pecuniarie da Euro 25,00 a Euro 150,00.

Richiamiamo, inoltre, l'attenzione dei possessori dei cani sull'opportunità di condurre sempre l'animale al guinzaglio, portare con sé una museruola da applicare al cane di indole aggressiva in caso di rischio per l'incolumità di persone e animali, non introdurre cani, neanche al guinzaglio, in aree attrezzate per il gioco dei bambini.

fb cane piazza