Contenuto principale

san tomasoLa località di San Tomaso si trova a 580 m di altitudine, su un terrazzo naturale, dal quale si gode uno spettacolare panorama sul lago e la città di Lecco e si possono ammirare su Grignetta, San Martino e Due Mani, Resegone, Monte Barro, Corno Birone e Prasanto. lago di Garlate, laghi di Annone e Pusiano, il corso dell’Adda, la bassa Brianza, Per garantire che San Tomaso rimanesse il “polmone verde” di Valmadrera, l’Amministrazione comunale fin dagli anni ’70 ha posto sotto vincolo la località, che nel 1978 è stata acquistata dalla Comunità Montana del Lario orientale.

La chiesetta, edificata nel 1838, è gestita dalla Parrocchia, è stata recentemente ristrutturata ed è stata restaurata anche la pala dell’Altare, raffigurante la Vergine coi Santi Tomaso e Giovanni di Dio.

Nell’ottobre 2000 è stato inaugurato il Museo dell’Agricoltura, allestito dalla Comunità Montana, dove sono esposti utensili, attrezzature e macchinari utilizzati nelle attività contadine; sono inoltre state allestite fedelmente la stanza da letto e la cucina del contadino dell'Ottocento

E’ stata sistemata anche una "calchera" poco sopra il ristoro di S.Tomaso, sul sentiero che sale verso Pianezzo e sono stati infine ripristinati i "caselli" che una volta servivano per la stagionatura del formaggio.
La Provincia di Lecco, in collaborazione con l'Azienda Foreste, ha inoltre reso praticabile un interessante sentiero detto "dei massi erratici". lungo il quale sono stati posizionati dei cartelli illustrativi.

Tra i sentieri di accesso a San Tomaso si consiglia quello che parte dalla frazione Belvedere.